LIM – La Lavagna Interattiva Multimediale

Hits: 344

Finalità.:

Il progetto LIM nasce per sviluppare e potenziare l’innovazione didattica attraverso l’uso delle tecnologie informatiche.

A tal fine, il MIUR ha predisposto un piano che prevede di dotare le scuole statali di kit tecnologici composti da Lavagne Interattive Multimediali con proiettore integrato e personal computer.

La Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) svolge infatti un ruolo chiave per l’innovazione della didattica: è uno strumento “a misura di scuola” che consente di integrare le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione nella didattica in classe e in modo trasversale alle diverse discipline.

L’innovazione delle pratiche educative è un processo di profonda trasformazione, per cui il docente necessita di essere sostenuto nella sua esperienza professionale.

L’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica ha progettato pertanto un percorso di accompagnamento all’adozione della tecnologia LIM attraverso un piano di formazione mirato, volto a costruire una pratica riflessiva e a offrire ai docenti un supporto per la progettazione e la conduzione di attività didattiche con la LIM.

Leggi il documento di progetto

Destinatari e tutor del progetto.:

Destinatari:

Alla formazione partecipano i docenti del consiglio della classe in cui è installata la dotazione tecnologica, iscritti dai dirigenti scolastici delle scuole assegnatarie dei kit.

Nel corso delle 3 azioni si stima di coinvolgere oltre 70.000 docenti.

Tutor:

Nelle diverse azioni formative sono stati coinvolti quasi 550 tutor selezionati tramite bando pubblico e formati nel corso di seminari condotti dai ricercatori dell’Agenzia.

Il tutor ha svolto la formazione in aula dei docenti supportandone l’attività on line.

In particolare il tutor è stato attento a far emergere in corso d’opera esigenze e richieste legate allo specifico contesto professionale, favorendo al contempo la collaborazione tra i corsisti e promuovendo lo sviluppo di comunità pratiche.

Ricercatori dell’Agenzia:

Il nucleo dei ricercatori dell’Agenzia ha operato sia a livello centrale, con interventi di progettazione e coordinamento, che a livello regionale, con interventi mirati in relazione ai contesti territoriali.

Attraverso i ricercatori dei Nuclei Territoriali Regionali, l’Agenzia è stato offerto ai tutor un supporto costante nel corso del loro intervento.

I Nuclei costituiscono inoltre un punto di riferimento per le scuole che hanno aderito al progetto.

Conclusioni:

Fare didattica con la LIM modifica le abitudini del docente introducendolo ai concetti della multimedialità, dell’interazione, della condivisione.

La comunicazione diventa più efficace perché stimola l’attenzione e la partecipazione.

La tecnologia in classe è il vero segnale di cambiamento. Si comincia con la LIM, ma le proposte che vengono dal mondo delle tecnologie per la didattica si diversificano e si moltiplicano. La lezione si trasforma diventando sempre meno trasmissiva e la scrittura assume nuove forme di comunicazione.

Allegati